Il fenomeno di caduta massi

L’instabilità delle rocce può essere il risultato di influenze interne ed esterne al pendio interessato, insieme all’azione della gravità. 

I fattori esterni sono l’alterazione chimica superficiale delle rocce, le variazioni di temperatura, il gelo, lo scorrimento superficiale dell’acqua, l’azione del vento, l’erosione al piede del pendio e la pressione esercitata dalle radici delle piante. 

I fattori interni sono legati agli sforzi residui della roccia di tipo geologico, alle fratture presenti, alle discontinuità.

I fattori più rilevanti sono l’azione dell’acqua ed i cicli di gelo e disgelo: la massima frequenza di caduta di massi avviene infatti nei periodi di elevate precipitazioni e quando le temperature oscillano intorno ai 0° C.

In figura un esempio di caduta massi efficacemente bloccato.

La scelta del più appropriato sistema di difesa dalla caduta di massi dipende da un accurato studio preventivo sulle caratteristiche dei massi e del loro moto, che è costituito da una continua sovrapposizione ed intersezione di fenomeni di impatto, rotolamento e proiezione.

Tali fattori vengono analizzati caso per caso considerando ogni volta anche la morfologia del pendio, l’altezza di caduta, ecc.

Risp S.rl. offre tutte le principali soluzioni al fenomeno della caduta massi.

Vi invitiamo a visitare la sezione dedicata alle realizzazioni cliccando qui.